Smaltimento rifiuti edili


Il Gruppo Pinto effettua lo smaltimento rifiuti edili ed il recupero degli stessi secondo la normativa vigente.

Il settore smaltimento rifiuti edili è composto dagli addetti all’impianto di frantumazione e dagli autisti.

Per lo smaltimento dei rifiuti edili, le nostre aziende sono provviste di regolare autorizzazione e riguarda l’attività di frantumazione primaria e riduzione volumetrica di rifiuti finalizzata al recupero (R5), così come previsto nell’allegato “C”, degli artt.31 e 33 del D.L.vo n.22/97 e s.m.i., e dagli artt. 6, 7 e 9 del D.M.A. 05/02/98 e s.m.i.
I rifiuti edili da recuperare sono quelli che rientrano nel D.M.A. 05/02/98 allegati 1 suballegato 1 e s.m.i. e cioè laterizi, intonaci e conglomerati di cemento armato e non, comprese le traverse e i traversoni ferroviari e i pali in calcestruzzo armato provenienti da linee ferroviarie, telematiche ed elettriche e frammenti di rivestimenti stradali, purché privi di amianto (C.E.R.: 101311 – 170101 – 170102 – 170103 – 170802 – 170107 – 170904 – 200301), oltre che quelli provenienti da fanghi da scavo di strade e pozzi trattati direttamente con impianto specifico (C.E.R. 010504). Ultimamente, inoltre, sono stati aumentati i quantitativi di rifiuti conferibili presso l'impianto e acquisiti ulteriori codici C.E.R. (vgs. autorizzazione Provincia) oltre che all'ottenimento dell'iscrizione all'Albo Nazionale Gestori Ambientali per il trasporto in conto terzi.


Powered by: SoluzioniMediaweb